Le novità fiscali per gli enti non commerciali: IRAP deducibile dal reddito d’impresa, la nuova IMU…

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 4 febbraio 2012

analisi delle recenti misure introdotte dal governo Monti con particolare attenzione agli enti non commerciali: le nuove deduzioni IRAP, l'ACE, la nuova IMU

La deducibilità dal reddito d’impresa o di lavoro autonomo (IRES e IRPEF), dell’IRAP pagata nell’anno, riguarda anche gli enti non commerciali.

La precisazione è contenuta nella circolare n. 2 del 2012 dell’Ufficio Studi Tributari della F.I.G.C. (nonché della Lega Italiana Calcio Professionistico, circolare n. 31 del 23.01.2012).

Come è noto, nel S.O. n. 276/L alla Gazzetta ufficiale n. 300 del 27.12.2011, è stata pubblicata la legge 22.12.2011, n. 214, che ha convertito il D.L. 6.12.2011, n. 201, cd. “Salva Italia”.

L’Ufficio Studi della Lega Italiana Calcio Professionistico é, quindi, intervenuto in merito, riportando le disposizioni che maggiormente possono interessare le società e le associazioni sportive.

Agevolazioni fiscali riferite al costo del lavoro nonché per donne e giovani

A decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31.12.2012, è deducibile dal reddito d’impresa o di lavoro autonomo (IRES e IRPEF), l’IRAP pagata nell’anno, relativa alla quota imponibile delle spese per il personale dipendente e assimilato al netto delle deduzioni di legge (deduzioni forfettarie, costi contributivi).

Nella citata circolare viene affermato, per il richiamo fatto, tra l’altro, all’art. 5 del D.Lgs. n. 446 del 1997, istitutivo dell’IRAP, che viene a sua volta richiamato dall’art. 10, comma 2 dello stesso decreto, che la disposizione agevolativa vada applicata anche agli enti non commerciali, quali, a