Sottoscrizione dell'aumento di capitale...

Quesito:

Espongo di seguito il quesito, precisando che non ho visionato lo statuto della società:

ALFA s.p.a. era originariamente partecipata da due soci, Tizio e Caio, titolari rispettivamente di una partecipazione pari al 75% ed al 25% del capitale sociale. In data 20 aprile 2009, l’assemblea dei soci ha deliberato l’azzeramento del capitale per perdite e la sua contestuale ricostituzione ad € 200.000,00. Tizio, unico socio presente in assemblea ha sottoscritto immediatamente l’intero aumento del capitale sociale, anche per la parte di competenza di Caio, sotto la condizione risolutiva, per quanto concerne quest’ultima parte, della sottoscrizione da parte di Caio medesimo nel termine assegnato per l’esercizio dell’opzione. Caio ha poi deciso di non esercitare il diritto di opzione spettantegli.

Il 2 maggio 2010, ALFA s.p.a. è stata dichiarata fallita.

E’ valida la sottoscrizione dell’aumento di capitale da parte di Tizio secondo le modalità sopra descritte?

E quali effetti produce la dichiarazione di fallimento nella situazione prospettata?

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it