IMU e TASI novità: dal 2020 non più i versamenti separati

di Angelo Facchini

Pubblicato il 11 dicembre 2019

Dal 2020 cambia il metodo di calcolo e pagamento delle imposte IMU e TASI. I tributi sono stati accorpati in nuova tassa unica sulla casa. Le scadenze restano le stesse (16 giugno acconto e 16 dicembre saldo), non ci sarà più la quota TASI a carico inquilino. La nuova tassa manterrà di base l’attuale sistema, non si pagherà per l’immobile adibito ad abitazione principale e le pertinenze. L’aliquota base sarà pari allo 0,86 per mille (8,6%), ed i Comuni, con delibera, potranno scegliere di aumentarla fino al 10,6% ovvero diminuirla, fino all’azzeramento.