Corte di giustizia europea: i ricavi occulti sono omnicomprensivi dell’Iva

di Angelo Facchini

Pubblicato il 2 luglio 2021

La Corte di giustizia Ue, con una sentenza del 1° luglio 2021, causa C-521/19, ha sancito che l'ammontare dei ricavi occulti, ricostruiti dall'amministrazione finanziaria in sede di accertamento, è comprensivo dell'Iva, che deve quindi essere scorporata e non aggiunta, salvo che la normativa nazionale preveda la possibilità di rivalsa e detrazione dell'imposta. Non ammissibile una diversa modalità di calcolo dell'imponibile al solo scopo di ricorrere all'irrogazione di sanzioni.