Soggetti residenti all’estero: esenzione dall’imposta sostitutiva sulle plusvalenze e sugli altri redditi diversi

di Andrea Ziletti

Pubblicato il 5 dicembre 2022

Si segnala un interessante parere dato da Agenzia delle Entrate relativamente al regime di esenzione dall'imposta sostitutiva sulle plusvalenze e sugli altri redditi diversi previsto per i soggetti residenti all'estero.

Il caso: realizzo di plusvalenza da attività di investimento in strumenti finanziari

esenzione imposta sostitutiva plusvalenzeL'Istante è una società di cartolarizzazione costituita in data 9 marzo 2020. Il consiglio di amministrazione dell'Istante è costituito da soggetti che hanno maturato una consolidata esperienza nelle operazioni di investimento in strumenti finanziari a seguito dello svolgimento di attività direttive, manageriali e finanziarie presso diverse società di investimento e fondi di investimento.

In base ad un accordo stipulato in data 22 maggio 2020, l'Istante ha delegato le attività di gestione del portafoglio di investimento, di amministrazione (cd. attività di "portfolio management"), nonché tutta una serie di attività ausiliari (come, ad es., due diligence connesse a potenziali investimenti, la strutturazione e la negoziazione delle transazioni) alla società Alfa (di seguito "Delegato").

Sulla base del predetto accordo, il Delegato agisce in qualità di rappresentante in nome e per conto dell'Istante per tutte le attività di "portfolio management" ivi indicate ed inoltre è responsabile di eventuali danni, azioni, reclami, perdite subite dall'Istante in relazione agli obblighi contrattuali assunti.

In data 23 novembre 2020, l'Istante, dopo aver raccolto