Contributi a fondo perduto per bar, ristoranti e piscine: ecco come ottenerli

di Cinzia De Stefanis

Pubblicato il 25 novembre 2022

C'è tempo fino al 6 dicembre 2022 per presentare istanza all'Agenzia Entrate per accedere al contributo a fondo perduto destinato alle imprese dei settori bar, ristoranti, piscine e catering.
Esaminiamo il recente provvedimento che ha definito modello di presentazione dell'istanza, istruzioni e modalità di erogazione del contributo.

I titolari di ristoranti, bar, piscine, attività di catering e di organizzazione di cerimonie che intendono richiedere i contributi a fondo perduto possono presentare l’istanza all’Agenzia delle Entrate sino al 6 dicembre 2022.

Terminato il periodo di presentazione l’Agenzia delle entrate ripartirà le risorse finanziarie nella misura del 70% a tutti i richiedenti che hanno validamente presentato l’istanza.

In aggiunta, il 20% sarà assegnato alle imprese con ricavi 2019 superiori a 400 mila euro e il restante 10% a quelle con ricavi superiori a 1 milione di euro.

L'Agenzia delle Entrate ha approvato il modello per la presentazione dell’istanza, le istruzioni e le specifiche tecniche.

Inoltre, con il provvedimento, sono stati definiti i dettagli per l’erogazione dell’aiuto.

 

Contributi a fondo perduto per bar, ristoranti e piscine: legislazione di riferimento

fondo perduto bar ristoranti piscineL’articolo 1-ter, comma 2-bis, del decreto-legge 25 maggio 2021, ha introdotto un contributo a fondo perduto a favore delle imprese operanti nel settore della ristorazione e bar o in altri settori in difficoltà, che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dai codici ATECO indicati allo stesso comma 2-bis.

Il decreto intermi