Superbonus 110: il ruolo del General Contractor e lo sconto in fattura

di Massimo Pipino

Pubblicato il 6 ottobre 2021



Analizziamo come opera la figura del General Contractor in caso di ristrutturazioni agevolate dal Superbonus 110% effettuate da condomini, in particolare il caso delle spese per lo studio di fattibilità.

superbonus general contractor

Ai fini del Superbonus IRPEF 110% ed alla conferma del modello General Contractor con mandato senza rappresentanza che viene conferito da parte del committente (nel quale il “General Contractor”, dopo aver incaricato i professionisti, riceve da loro le fatture e le ribalta al committente titolare di partita IVA, con applicazione di“sconto in fattura”), è opportuno fare il punto sui meccanismi che governano la procedura agevolativa.

Nota: Il mandato senza rappresentanza è una forma di mandato che prevede che il mandatario agisca in nome proprio, per conto del mandante, ma non in suo nome. Di conseguenza, gli effetti degli atti giuridici compiuti dal mandatario, ricadono su lui stesso e non sul mandante.

 

Viene ammesso il modello General Contractor, anche in caso di mandato con rappresentanza, avente ad oggetto il solo pagamento dei corrispettivi ai professionisti, incaricati direttamente dal committente.

Nota: va sottolineato che, dalla norma viene ammesso anche il mandato con rappresentanza che rappresenta una forma che prevede che il mandatario possa agire in nome e per conto del mandante. Di conseguenza, gli effetti degli atti giuridici compiuti dal mandatario, ricadono direttamente sul mandante.

 

Il modello General Contractor nel Superbonus 110

In base allo schema appena descritto, il Gene