Documentazione fiscale e contabile da tenere in azienda: ecco una check list

Ecco una pratica check list per la tenuta dei registri contabili obbligatori e della documentazione da conservare ai fini fiscali e civilistici.
Le tabelle dei registri contabili e relativi adempimenti per le imprese in contabilità ordinaria.
Le tabelle dei registri contabili e relativi adempimenti per le imprese in contabilità semplificata.
Le check lists da stampare per tenere traccia degli adempimenti effettuati e di quelli invece ancora da completare.

 

Documentazione fiscale e contabile da tenere in azienda: la normativa di riferimento

tenuta registri contabili e fiscali da tenere in azienda

 

In caso di verifica fiscale il contribuente dotato di partita Iva deve essere in grado di esibire tutti i documenti contabili e fiscali obbligatori per legge.

Vediamo si seguito quindi quali sono i registri da conservare in azienda.

 

Documenti e registri obbligatori secondo la disciplina civilistica (Art. 2214 c.c.)

 

Nel rispetto della disciplina civilistica l’imprenditore commerciale deve tenere i seguenti registri:

  • Libro giornale;
  • Libro inventari;
  • Scritture contabili che siano richieste dalla natura e dalle dimensioni dell’impresa.

 

L’imprenditore deve inoltre conservare, per 10 anni, gli originali delle lettere, dei telegrammi e delle fatture ricevute, nonché le copie delle lettere, dei telegrammi e delle fatture spedite.

 

Nota: le disposizioni in oggetto non si applicano ai piccoli imprenditori.

 

Documenti e registri obbligatori ai fini fiscali (Artt. 14 e 16 DPR 600/73)

 

Con riferimento alla disciplina fiscale, l’imprenditore deve tenere i seguenti registri:

  1. il libro giornale e il libro degli inventari;
     
  2. i registri prescritti ai fini dell’imposta sul valore aggiunto:
    • registro fatture emesse;
    • registro dei corrispettivi;
    • registro degli acquisti;
       
  3. scritture ausiliarie (ovvero i c.d. “conti di mastro”)
     
  4. scritture ausiliarie di magazzino
     
  5. il libro cespiti ammortizzabili
     
  6. altri libri obbligatori per la disciplina del lavoro.

 

Nota: ai sensi dell’art.18 DPR 600/73 le imprese in contabilità semplificata non devono tenere i registri e le scritture contabili.
Nei registri Iva dovranno essere annotate tutte le operazioni: sia quelle rilevanti ai fini Iva, sia quelle rilevanti solo ai fini delle imposte sui redditi.

 

Alleghiamo il proseguo dell’articolo in formato PDF (scaricabile qui sotto) e contenente:

  • Le tabelle dei registri contabili e relativi adempimenti per le imprese in contabilità ordinaria;
  • Le tabelle dei registri contabili e relativi adempimenti per le imprese in contabilità semplificata;
  • Le check lists da stampare per tenere traccia degli adempimenti effettuati e di quelli invece ancora da completare.

 

A cura di Devis Nucibella

Lunedì 7 Ottobre 2019

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it