Scelta di destinazione del credito IVA in dichiarazione: possibile revocarla parzialmente?

di Giovanni Mocci

Pubblicato il 16 aprile 2019

Presentando la dichiarazione IVA prima della scadenza e optando per il riporto a nuovo del credito (così da poter compensare il credito risultante in F24 il successivo 16 aprile), è possibile revocare parzialmente la scelta mantenendo l’importo necessario per la compensazione e chiedere la differenza a rimborso?

Quesito: ho presentato la dichiarazione IVA il 5 aprile 2019 optando per il riporto a nuovo del credito così da poter compensare il credito risultante in F24 il prossimo 16 aprile 2019, posso ora revocare parzialmente la scelta mantenendo l’importo necessario per la compensazione e chiedere la differenza a rimborso?

 

Come noto, in base  a quanto previsto dall’art.17, comma 1, del D.Lgs. 241/1997 relativo alla disciplina della compensazione orizzontale in F24, il credito IVA emergente dalla dichiarazione annuale o dalle denunce periodiche, per importi superiori a 5 mila euro annui, può essere effettuata a partire dal decimo giorno successivo a quello di presentazione d