Minimale di retribuzione INAIL in aumento per il 2018

La Circolare n. 20/2018 dell’INAIL ha fornito il limite del minimale di retribuzione imponibile giornaliera per il calcolo dei premi assicurativi per l’anno 2018, che si attesta in aumento rispetto allo scorso anno in relazione all’aumento dell’inflazione stimato dall’ISTAT.

Aumento del minimale

Anche quest’anno l’INAIL ha determinato – con Circolare n. 20 dello scorso 18 aprile – i limiti del minimale di retribuzione imponibile giornaliera per il calcolo dei premi assicurativi per l’anno 2018.

Già in prima battuta va osservato che i premi dovuti dai datori di lavoro per l’anno 2018 sono leggermente maggiori rispetto all’anno precedente, in considerazione della crescita dell’inflazione comunicata dall’ISTAT nello scorso mese di novembre, attestatasi all’1,1%.

Prima di entrare nel merito dei valori per il corrente anno, è da segnalare che il premio assicurativo ordinario dovuto dall’INAIL si basa sul tasso di premio indicato dalla tariffa dei premi, con riferimento alla lavorazione assicurata, e all’ammontare delle retribuzioni; la retribuzione sulla quale deve essere effettuato il calcolo del premio assicurativo si distingue così in retribuzione effettiva, retribuzione convenzionale, e retribuzione di ragguaglio.

Con riferimento alla retribuzione effettiva essa, per la generalità dei lavoratori, è costituita dall’ammontare del reddito di lavoro dipendente di cui al combinato disposto dell’articolo 51, TUIR e dell’art. 29 del Testo Unico n. 1124/1965, e se la retribuzione effettiva è inferiore ai limiti minimi di retribuzione giornaliera e  al  limite  minimo  contrattuale,  la  stessa  deve  essere  adeguata  all’importo  più elevato tra i due, cosicché l’importo non possa mai essere inferiore rispetto a quello stabilito da leggi, regolamenti, e contratti.

In ogni caso tale valore, se inferiore, dovrà essere adeguato al minimale di retribuzione fissato dalla legge e annualmente rivalutato in base all’indice medio del costo della vita elaborato dall’Istat: tale indice, dopo due anni di mancato adeguamento, sale per l’anno 2018 di 1,1 punti percentuali, portando di conseguenza a una lieve maggiorazione per l’anno 2018 del minimale, che si attesta a euro 48,20 giornalieri e a euro 1253,20 mensili (in caso di lavoro mensile pari a 26 giorni lavorativi).

Tale limite minimo di retribuzione giornaliera per gli operai agricoli, sarà invece pari a euro 42,88.

Si ricorda che sono esclusi dall’adeguamento al minimale di retribuzione giornaliero: i trattamenti integrativi di prestazioni mutualistiche e previdenziali, l’assegno o indennità corrisposta ai disoccupati avviati ai cantieri scuola e lavoro, rimboschimento e sistemazione montana e le indennità di disponibilità previste nel contratto di lavoro intermittente.

Retribuzioni convenzionali

L’imponibile convenzionale – ossia il meccanismo con il quale viene stabilito in maniera “convenzionale” l’imponibile – è, come specificato anche dallo stesso INAIL, l’eccezione che prevale sulla regola dell’imponibile effettivo ed è stabilito con decreti ministeriali aventi valenza nazionale o provinciale ovvero con legge: tale limite per l’anno 2018 è pari a euro 26,78 su base giornaliera.

Più nel dettaglio, i limiti minimi di retribuzione giornaliera a cui adeguare, se inferiori, le retribuzioni convenzionali si attestano a:

  • 48,20 euro, per le retribuzioni convenzionali di lavoratori senza uno specifico limite di retribuzione giornaliera;
  • 26,78 euro, per le retribuzioni convenzionali di lavoratori con uno specifico limite di retribuzione giornaliera.

Retribuzione da considerare per il lavoro part-time

Senza entrare nel merito di ciascuna particolarità, per l’approfondimento delle quali si rimanda alla Circolare in questione, si segnala quanto concerne le retribuzioni convenzionali stabilite con legge e in particolar modo la gestione delle retribuzioni minime dei lavoratori con contratto part-time:…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it