Trust dopo di noi: le criticità fiscali

Pubblicato il 8 marzo 2018



la creazione di un trust per le esigenze del "Dopo di noi", cioè a favore di soggetti colpiti da handicap grave, rappresenta uno strumento utilissimo per aiutare i soggetti deboli dopo la morte dei genitori: le finalità della Legge Dopo di noi sono quelle di agevolare la creazione di tali trust, tuttavia in alcuni casi le regole del TUIR in tema di imposte sui redditi (IRPEF) sono penalizzanti

La legge c.d. sul “Dopo di noi” (22 giugno 2016, n. 112) intende agevolare la costituzione di trust con l’affidamento di “patrimoni”, diversamente formaiI (mobili, immobili, etc)  a beneficio di soggetti “colpiti” da handicap grave. Lo stato di disabilità grave in cui versano i predetti soggetti è quello definito dall’art. 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104. La disabilità deve essere accertata con le modalità di cui all’art. 4 della medesima legge. Il legislatore ha utilizzato la “leva” fiscale al fine di incentivare l’applicazione della legge a beneficio dei predetti soggetti “colpiti” da disabilità.

I benefici fiscali per il trust Dopo di noi

La maggior parte dei benefici fiscali riguarda