Investimenti in beni strumentali: le tipologie di beni agevolabili

di Vito Dulcamare

Pubblicato il 29 marzo 2018



La continua richiesta di individuare le tipologie di beni che possono fruire del credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi, induce a ritornare su tale individuazione per eliminare ogni eventuale dubbio al riguardo e evitare le possibili sanzioni connesse alla fruizione di un credito inesistente. Per risultare agevolabili i beni devono essere caratterizzati da una serie di presupposti che devono coesistere

La continua richiesta di individuare le tipologie di beni che possono fruire del credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi, originata anche da aggressive campagne commerciali da parte di venditori di taluni beni strumentali, induce a ritornare su tale individuazione per eliminare, ove possibile, ogni eventuale dubbio al riguardo e evitare, in tal modo, le possibili sanzioni connesse alla fruizione di un credito inesistente. 

Al riguardo, si ricorda