La rottamazione delle ingiunzioni degli Enti locali

di Gianfranco Costa

Pubblicato il 18 dicembre 2017

come accaduto per i ruoli affidati all’Agente di riscossione, la Legge di Bilancio 2018 prevede la riapertura dei termini per la definizione agevolata relativa alle ingiunzioni delle Regioni e degli Enti locali notificate entro il 16 ottobre 2017: vediamo le regole per tale particolare tipologia di rottamazione

Come accaduto per i ruoli affidati all’Agente di riscossione, la Legge di Bilancio 2018 prevede la riapertura dei termini per la definizione agevolata relativa alle ingiunzioni delle Regioni e degli Enti locali notificate entro il 16 ottobre 2017.

Anche in questo caso la rottamazione permette lo stralcio delle sanzioni e degli eventuali interessi di mora.

Per perfezionare la definizione è necessario un atto dell'Ente locale / regionale con il quale venga stabilito:

  1. il numero di rate e la relativa scadenza, che non può superare il 30 settembre 2018;

  2. le modalità con cui il debitore manifesterà la sua volontà di avvalersi della definizione agevolata;

  3. i termini per la presentazione dell'istanza in cui il debitore indica:

    1. il numero di rate con il quale intende effettuare il pagamento;

    2. la pendenza di giudizi aventi a oggetto i debiti cui si riferisce l'istanza stessa, assumendo l'impegno a rinunciarvi;

  1. il termine entro il quale l'Ente terr