Soci di SRL e INPS artigiani /commercianti: in assenza di prestazione di lavoro non si pagano i contributi

di Mario Agostinelli

Pubblicato il 20 luglio 2015

i soci di SRL che non prestano la loro opera lavorativa all'interno della società non devono essere iscritti alla gestione previdenziale INPS

La pretesa dell’INPS di assoggettare a contribuzione anche i redditi derivanti dalla mera partecipazione a società di capitali (come le S.r.l.) senza che a tale partecipazione corrisponda la prestazione lavorativa del contribuente, NON PUO’ ESSERE CONDIVISA.

Questa è la lapidaria conclusione del giudice di secondo grado (sent. 25 giugno 2015 N. 752/2015 e774/2015) che orienta correttamente l’interpretazione della norma che disciplina la determinazione della base imponibile ai fini INPS per la gestione di artigiani e commercianti.

Come noto, la norma di riferimento è costituita dall’articolo 3 bis del DL 19 settembre 1992 n. 384, convertito con modificazione dalla l. 438/1992, il quale prevede che “a decorrere dal 1993, l’ammontare del contributo annuo dovuto per i soggetti di cui all’art. 1 della l. 2 agosto 1990 n. 233 è rapportato alla totalità dei redditi di impresa denunciati ai fini IRPEF per l’anno al quale i contributi si riferiscon