Semplificazioni fiscali: le lettere d’intento

di Nicola Forte

Pubblicato il 4 novembre 2014

il decreto sulle semplificazioni fiscali intende agevolare la procedura di gestione delle lettere d'intento a favore dei contribuenti 'esportatori abituali': ecco le novità in arrivo

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 30 ottobre scorso il Decreto legislativo relativo alle semplificazioni fiscali in attuazione della legge delega. Alcune delle novità hanno determinato l’abrogazione di una serie di obblighi posti a carico degli operatori che pongono in essere cessioni di beni e prestazioni di servizi in regime di non imponibilità avendo ricevuto dai loro clienti una dichiarazione d’intento.

L’art. 8, c. 1, lett. c, del D.P.R. n. 633/1972 prevede la possibilità, per gli esportatori abituali, di acquistare beni e servizi in regime di non imponibilità applicando il meccanismo del plafond. In questo caso, prima dell’effettuazione dell’operazione, il soggetto acquirente/committente deve consegnare al fornitore la dichiarazione d’intento attestante la “maturazione” del beneficio.

Prima dell’ultimo intervento ad opera del D