Società cooperative: dimissioni e revoca delle dimissioni di un membro del Consiglio d’Amministrazione

di Roberto Mazzanti

Pubblicato il 3 maggio 2014

è ammissibile il comportamento di un membro del Consiglio d'Amministrazione che prima invia una lettera di dimissioni e poi le revoca alla prima riunione utile?

Quesito:

Egr. Collega Mazzanti,

le espongo il seguente quesito relativamente alle dimissioni di un componente del CDA di una società cooperativa di vigilanza.

Il giorno 20 c.m. un componente del CDA ha rassegnato le proprie dimissioni con regolare comunicazione al Presidente ed al Presidente del collegio sindacale.

Il giorno 26, prima della riunione del CDA convocata per la ratifica delle dimissioni, il consigliere ha revocato con comunicazione scritta le proprie dimissioni.

Il CDA ha ritenuto non valida la revoca perché priva di protocollo procedendo alla cooptazione del consigliere dopo che, il dimissionario, invitato in quella sede a chiarire il suo comportamento,ha confermato di non volere più recedere dalla carica ricoperta.

Il collegio sindacale, presente alla riunione ha espresso il proprio dissenso.

Qual'è il giusto comportamento da adottare da parte del CDA e del Collegio sindacale?



Risposta:

Le cooperative seguono le formalità proprie della s