Comunicazione specifica per i finanziamenti soci alle società

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 7 settembre 2013

in linea con l'annunciato obiettivo della semplificazione degli adempimenti fiscali, è stato predisposto uno specifico modello per la comunicazione dei dati relativi ai soci o familiari che effettuano finanziamenti o capitalizzazioni nei confronti dell’impresa

In linea con l'annunciato obiettivo della semplificazione degli adempimenti in materia fiscale per imprese e professionisti, l'Agenzia delle Entrate ha emanato due provvedimenti direttoriali (prot. 94902 e 94904 del 2 agosto 2013) con i quali sono state definite le modalità e i termini per la comunicazione, all’Anagrafe tributaria, dei dati relativi ai beni concessi in godimento a soci o familiari familiari (art. 2 c. 36-sexiesdecies del D.L. n. 138/2011) e dei dati relativi ai soci o familiari che effettuano finanziamenti o capitalizzazioni nei confronti dell’impresa (art. 2 c. 36-septiesdecies,del D.L. n. 138/2011).

Prima, però, di entrare nel merito dei contenuti dei predetti provvedimenti, il primo aspetto da segnalare riguarda la soppressione dell’obbligo in questione per l’anno 2011, poiché entrambi i provvedimenti prevedono l’adempimento comunicativo soltanto a partire dal 2012. Pertanto, nulla dovrà essere comunicato, all’Anagrafe tributaria, relativamente al periodo d’imposta 2011. Importanti novità sono state previste anche in relazione ai termini per l’invio delle comunicazioni in esame: nei provvedimenti direttoriali è previsto, i