La contabilizzazione degli aggi delle edicole

QUESITO
Come si rilevano contabilmente gli aggi per le rivendite di giornali?
 
RISPOSTA
Allo stato attuale dell’arte non si rinviene una risposta “certa” al quesito posto, atteso che sia nella prassi ministeriale, nella giurisprudenza e nella dottrina non vi sono parere costanti e concordi.
 
Premesso che il problema della registrazione del corrispettivo lordo piuttosto che del solo aggio si pone soltanto con riferimento ai soggetti in regime di contabilità semplificata, dal momento che in contabilità ordinaria l’incasso di ciascuna cessione non può che avvenire con riferimento all’effettivo corrispettivo giornalmente riscosso, si evidenzia come la registrazione rilevi unicamente ai fini delle imposte dirette essendo la cessione dei prodotti editoriali soggetta ad imposizione IVA all’origine ai sensi dell’art. 74 DPR 633/72. Evidenziamo le 2 possibilità.
 
1) A favore dell’annotazione del solo aggio ai fini reddituali (ed i beni non si considererebbero ai fini della determinazione delle rimanenze) si possono citare: C.M. 30 aprile 1977, n. 7/1496; C.M. del 15 giugno 2001, n. 56/E, C.M. 27 giugno 2002, n. 58/E; Commissione Tributaria Centrale sentenze n. 3 febbraio 1994, n. 43221 marzo 1994, n. 778; 7 novembre 1994, n. 3647; 21 febbraio 1995, n. 610; 7 aprile 1995, n. 1427; 9 maggio 1995, n. 1956; 12 giugno 1995, n. 2379 e 14 dicembre 1996, n. 6265.
 
2) A favore dell’annotazione di ricavo lordo e di costo d’acquisto citiamo: C.M. 13 maggio 1996, n. 117/E; C.M. 17 maggio 2000, n. 98/E; CTC del 27 ottobre 1995 n. 3501.
 
La nostra soluzione
A nostro parere la rilevazione del solo aggio sembrerebbe essere permessa unicamente per le cessioni dei beni, in regime di contabilità semplificata, indicati nell’ottavo comma dell’articolo 18 del D.P.R. n. 600/1973, in quanto soltanto per queste cessioni la legge definisce come ricavi i soli aggi spettanti.
“Per i rivenditori in base a contratti estimatori di giornali, di libri e di periodici, anche su supporti audiovideomagnetici, e per i distributori di carburante, ai fini del calcolo dei limiti di ammissione ai regimi semplificati di contabilità, i ricavi si assumono al netto del prezzo corrisposto al fornitore dei predetti beni. Per le cessioni di generi di monopolio, valori bollati e postali, marche assicurative e valori similari, si considerano ricavi gli aggi spettanti ai rivenditori.”
 
La disposizione in discorso prevede per i rivenditori in base a contratti estimatori di giornali, libri e periodici, ai fini del calcolo dei limiti di ammissione ai regimi semplificati di contabilità, che i ricavi si assumono al netto del prezzo corrisposto al fornitore dei predetti beni. Tale disposizione consente di fare riferimento solo all’aggio esclusivamente ai fini dell’adozione del regime di contabilità semplificata: pertanto deve ritenersi che una volta determinato il predetto limite la contabilizzazione dovrà essere effettuata secondo i criteri ordinari e, pertanto, l’edicolante deve procedere effettuando la registrazione del ricavo lordo e del costo di acquisto.
 
In base a quanto esposto, quindi, per quanto riguarda le registrazioni contabili dell’edicolante, si ritiene che l’annotazione del solo aggio non sia sufficiente; la questione come abbiamo segnalato è stata più volte presa in esame ma non è mai stata esaminata direttamente dall’Amministrazione Finanziaria con risposte univoche.
 
Nella circolare 98/E del 17 maggio 2000 risposta 3.2.2 si legge che: “Ai fini delle imposte dirette, le operazioni di rivendita dei prodotti in questione vanno contabilizzate a costi e ricavi. Assume quindi rilievo l’intero corrispettivo della rivendita e non l’aggio”.
Sempre la citata circolare 98/E del 200o presenta la seguente specificazione.
“3.2.2. – Detrazione IVA per …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it