Conferimento di ramo d’azienda: il valore da assumere nella conferitaria

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 11 aprile 2013

nell'operazione di conferimento di ramo d'azienda, come si determina il valore delle quote che spettano alla società conferente in cambio del ramo d'azienda ceduto?

Il conferimento di azienda o di ramo d’azienda è operazione simile alla cessione d’azienda (o ramo d’azienda) ad una società già esistente o da costituire: in cambio del conferimento non si ricava una somma di denaro (come nell’operazione di cessione) bensì un corrispondente valore di azioni o quote della società conferitaria.

Per verificare la corrispondenza tra il valore nominale e il valore reale del capitale della conferitaria (se neo costituita, o l’aumento del capitale se già esistente) e garantire così l’idoneità del capitale medesimo ad assolvere la funzione di garanzia per i creditori, il codice civile ha previsto l’obbligatorietà nel caso di conferimento di azienda (o di ramo d’azienda) in una società di capitali, della stima dell’azienda (o del ramo d’azienda) oggetto di conferimento, da parte di un terzo ed, in particolare:

  • per i conferimenti di rami d’azienda in s.p.a, l’esperto chiamato a redigere la perizia di stima sul complesso aziendale oggetto di conferime