Gli obblighi di trasparenza dei sindaci revisori al momento della nomina

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 1 febbraio 2013

al momento della nomina i sindaci hanno l’onere di fornire all’assemblea dei soci tutte le informazioni in merito agli incarichi di amministrazione e controllo in corso ricoperti presso altre società

L’art. 2400 c. 4 del codice civile (disposizione, aggiunta dalla L. 262/2005, applicabile sia alle società non quotate che a quelle quotate) prescrive che, al momento della nomina dei sindaci (effettivi e supplenti) e prima dell’accettazione dell’incarico, questi hanno l’onere di fornire all’assemblea dei soci tutte le informazioni in merito agli incarichi di amministrazione e controllo in corso, ricoperti presso altre società o enti. La finalità della suddetta disposizione è sostanzialmente quella di garantire all’assemblea societaria un’adeguata conoscenza dei candidati alla carica di sindaco, attraverso la messa a disposizione delle “notizie ritenute utili ai fini di una corretta, aggiornata e completa informativa finalizzata alla scelta dei futuri sindaci”, ma non solo. Infatti, solo attraverso tale dichiarazione, – che deve essere redatta in forma scritta - l’assemblea dei soci potrà essere messa in condizione di valutare potenziali situazioni di ineleggibilità, ovvero di incompatibilità degli aspiranti membr