Come conservare la fattura ricevuta in formato elettronico?

La fattura è elettronica anche per il destinatario soltanto se questi non solo la riceve elettronicamente, ma la accetti (ad es. anche con precedente specifico accordo con la controparte) e, quindi, proceda direttamente alla conservazione elettronica della stessa.
Se, invece, il destinatario pur ricevendo il documento elettronicamente decide di stamparlo e conservarlo su carta, il suo comportamento concludente evidenzia che per lui quella fattura non é considerata “elettronica” ed il soggetto si avvale del disposto dell’art. 39, comma 3 del D.P.R. n. 633/1972 in cui si ammette la conservazione tradizionale anche per le fatture create in formato elettronico.
In tale ipotesi, dal canto suo l’emittente é svincolato dal comportamento del destinatario e potrebbe procedere con l’integrazione del processo di fatturazione con quello di …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it