Rivalutazione immobili per contribuente in contabilità semplificata

di Antonio Gigliotti

Pubblicato il 29 aprile 2009

Una domanda sulla possibilità di rivalutazione degli immobili.

QUESITO 
Un imprenditore individuale intende usufruire  della rivalutazione per gli immobili introdotta dal Decreto 185/2008 (conv. con modif. dalla L. 2/2009).
Si chiede se ciò sia possibile dato che l’imprenditore si trova in contabilità semplificata.

 

RISPOSTA

          Per effetto del D.L. 185/2008, convertito in legge n. 2/2009, è ritornata la rivalutazione degli immobili delle imprese.

          Secondo quanto affermato nella circolare n. 8/E del 13/03/2009, il  comma  16  dell'articolo  15  del  decreto legge n. 185 del 2008, nell'individuare i soggetti che possono beneficiare della rivalutazione, richiama i soggetti indicati nell'articolo 73, comma 1, lettere a) e b), nonché le società in  nome  collettivo, in  accomandita  semplice  ed equiparate.

Il  comma 23 del medesimo articolo 15 fa rinvio, tra l'altro,  all'articolo 15  della legge n. 342 del 2000 che, ampliando l'ambito soggettivo di applicazione individuato dall'articolo 10 della medesima legge, estende la facoltà della  rivalutazione  anche  alle  imprese  individuali e  alle  società di persone in contabilità semplificata.

Pertanto anche le imprese individuali e le società di persone in contabilità semplificata possano avvalersi  della  rivalutazione disciplinata dal decreto legge n. 185 del 2008.