La tracciabilità premia: 2 anni di sconto sugli accertamenti

di Angelo Facchini

Pubblicato il 13 dicembre 2022

I soggetti passivi IVA che, in un periodo d’imposta, optano per l’utilizzo della fattura elettronica, oppure accedono ai corrispettivi telematici, ed effettuano/ricevono pagamenti con mezzi tracciabili per importi superiori a 500 euro, godono della riduzione di 2 anni dei termini di accertamento per l’IVA e redditi d’impresa/lavoro autonomo; al fine devono barrare l’apposita casella nel modello REDDITI. In caso di mancata compilazione in relazione al periodo d’imposta 2021, è possibile inviare una dichiarazione integrativa entro il prossimo 28 febbraio.