Esonero contributo addizionale CIGS confermato dalla Ue

di Angelo Facchini

Pubblicato il 2 dicembre 2022

Con Decisione C(2022) 8662, la Ue conferma anche per il 2023 l'esonero dal versamento del contributo addizionale per i datori di lavoro che svolgono le attività industriali individuate dai codici Ateco nell'allegato A del decreto dedicato, che sospendano o riducano l'attività lavorativa  tra il 22 marzo ed il 31 dicembre 2022, a causa delle difficoltà economiche derivanti dalla crisi ucraina (articoli 5,29 comma 8, e 33 comma 2, Dl n. 148/2015, come previsto dall'articolo 11, comma 2, del Dl n. 21/2022).