Alberghi, strutture turistiche e agriturismi: contributi a fondo perduto fino al 31/12/2022

di Cinzia De Stefanis

Pubblicato il 29 giugno 2022

C'è tempo fino al 31 ottobre 2022 per presentare domanda per l’accesso ai contributi a fondo perduto volti a favorire la transizione ecologica del settore turistico ed alberghiero. Facciamo il punto sulla base delle indicazioni fornite dal Ministero del Turismo.

Contributi a fondo perduto per favorire la transizione ecologica del settore turistico

fondo perduto pratiche conversione sostenibileFino al 31 ottobre 2022 gli alberghi e le strutture turistiche (compresi gli agriturismi, villaggi turistici e ostelli per la gioventù etc.) possono presentare domande per l’accesso ai contributi a fondo perduto volti a favorire la transizione ecologica del settore turistico ed alberghiero, incentivando scelte imprenditoriali a minor impatto ecologico, con particolare riguardo alla sostituzione dei set di cortesia monouso con set realizzati con materiali biodegradabili e compostabili.

L’apertura della finestra temporale è stata data con l’avviso pubblico del 22 giugno 2022 prot. n. 7928/22 con il quale il Ministero del Turismo detta le regole di accesso ai contributi a fondo perduto a sostegno della transizione ecologica del settore turistico.

La dotazione finanziaria a disposizione è pari ad euro 1.000.000,00 a valere sul fondo pratiche sostenibili.

 

NOVITA’ ►

Contributi a fondo perduto per pratiche di conversione sostenibile promosse da alberghi e imprese turistiche.

SOGGETTI INTERESSATI ►

Alberghi, villaggi turistici, ostelli per la gioventù, rifugi di montagna, colonie marine e montane, affittacamere per brevi soggiorni, case e appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence, attività di alloggio connesse alle aziende agricole, attività agrituristiche, aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte, alloggi per studenti e