Lavoro usurante: domanda di pensionamento entro il 1° maggio

di Antonella Madia

Pubblicato il 31 marzo 2021



Resta tempo fino al 1° maggio 2021 per presentare la domanda di riconoscimento delle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti (lavoro usurante), in modo da ottenere il riconoscimento del requisito pensionistico con 35 anni di contributi versati e poter accedere al trattamento anticipato nell’anno 2022.

Lavoro usurante e domanda di pensionamento: premessa

lavoro usurante domanda pensionamentoResta tempo fino al 1° maggio 2021 per presentare la domanda per lavoro usurante e pesante: lo ha specificato di recente l'INPS.

La presentazione delle domande di riconoscimento dello svolgimento di lavori di lavori particolarmente faticosi e pesanti riguarda infatti lavoratori che maturano i requisiti agevolati per l'accesso al trattamento pensionistico tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021, per poter poi accedere al trattamento pensionistico a partire dal 2022.

Potranno fare domanda i dipendenti del settore privato che hanno svolto lavori particolarmente gravosi e pesanti i quali raggiungono il diritto alla pensione per anzianità, anche nel caso di cumulo della contribuzione versata nelle gestioni speciali dei lavoratori autonomi.

La domanda dovrà essere presentata avvalendosi del modulo AP45, corredato dalla documentazione probante.

 

NdR: Potrebbe interessarti anche...Lavoro nottur