Proroghe e rinnovi, divieti di licenziamento ed esonero contributivo: chiarimenti sul Decreto Agosto

di Antonella Madia

Pubblicato il 29 settembre 2020



L’Ispettorato del Lavoro, a seguito dell’emanazione del cd. Decreto Agosto, interviene per fornire prime indicazioni in merito ad alcuni temi di particolare rilevanza, sui quali potrebbero generarsi dubbi in sede di applicazione e di verifica.

Premessa su proroghe e rinnovi, divieti di licenziamento ed esonero contributivo

divieti licenziamento decreto agostoIl cosiddetto Decreto Agosto, Decreto Legge n. 104 del 14 agosto 2020, ha introdotto, con i divieti di licenziamento e gli esoneri contributivi, nuove tutele nei confronti dei lavoratori che in qualche modo sono stati colpiti dall’emergenza Covid-19.

Al fine di chiarire alcuni aspetti riguardanti il Decreto Agosto, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la Nota n. 713 del 16 Settembre 2020, ha fornito alcune indicazioni in merito proprio alle disposizioni di particolare interesse per gli uffici ispettivi.

 

NdR: Sull'argomento potrebbe interessarti anche...

Esonero contributivo 2021 per autonomi e professionisti

Esonero alternativo alla cassa integrazione: chiarimenti

INPS e modifiche del Decreto Agosto: come cambia la domanda di integrazione salariale

 

Esonero contributivo per quattro mensilità

Le prime indicazioni in merito fornite dall’Ispettorato riguardano l’articolo 3 del Decreto Legge n. 104/2020, che prevede l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali per le aziende che non richiedono trattamenti di cassa integrazione.

Infatti, l’articolo 3 prevede che:

in via eccezionale, al fine di fronteggiare l'emergenza da COVID-19, ai datori di lavoro privati, con esclusione del settore agricolo, che non richiedono i trattamenti di cui all'articolo 1 del presente decreto e che abbiano già fruito, nei mesi di maggio e giugno 2020, dei trattamenti di integrazione salariale […] è riconosciuto l'e