Il trasporto di auto al seguito: problematiche IVA

L’articolo 1, comma 4 – quater del decreto legge 24 aprile 2017, n. 50, con una norma di interpretazione autentica, ha previsto che le prestazioni di trasporto di veicoli al seguito di passeggeri sono considerate accessorie rispetto a quelle di:

trasporto urbano di persone assoggettate ad Iva con aliquota ridotta del 5 per cento (n. 1 – ter della Tabella A, parte II – bis, allegata al d.P.R. n. 633/1972);
trasporto di persone e dei rispettivi bagagli al seguito, diverse da quelle esenti, relativamente alle quali si applica l’aliquota ridotta del 10 per cento (n. 127 – novies della Tabella A, parte III, allegata al d.P.R. n. 633/1972).

Conseguentemente le prestazioni di trasporto di veicoli al seguito di passeggeri seguono lo stesso trattamento Iva previsto per le operazioni principali alle quali si riferiscono.
La “forza attrattiva” dell’operazione principale rispetto a quella accessoria dovrebbe determinare non solo l’applicazione della medesima aliquota, ma anche l’indetraibilità del tributo dovendosi considerare il trasporto di veicoli quale operazione unitaria con il trasporto dei passeggeri la cui Iva è indetraibile ai sensi dell’art. 19 – bis1 del D.P.R. n. 633/1972.
La modifica normativa segue l’intervento previsto dalla legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di Bilancio 2017) che, con effetto dal 1° gennaio 2017, ha previsto la soppressione del regime di esenzione Iva relativo ai servizi di trasporto urbano di persone con mezzi abilitati al trasporto marittimo, lacuale, fluviale e lagunare (prevista dall’art. 10, comma 1, n. 14 del D.P.R. n. 633/1972) che attualmente soggetti all’applicazione dell’Iva con aliquota ridotta del 5 per cento (n. 1 – ter, Tabella A, parte II – bis).
Nessuna novità ha invece interessato il regime di esenzione per il trasporto urbano di persone mediante veicoli da piazza, come ad esempio i taxi. Invece le altre prestazioni di trasporto, effettuate con mezzi diversi, sono soggette…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it