Coppie conviventi e detrazione degli oneri di ristrutturazione immobile

Dopo l’approvazione della Legge Cirinnà del 2016 (Legge n. 76 del 20 maggio 2016) si è posto ancora una volta il problema se sia possibile considerare in detrazione le spese di ristrutturazione relative all’immobile detenuto a titolo di proprietà dal convivente. In pratica, in base ad un’interpretazione restrittiva, in mancanza del vincolo matrimoniale, non sussisterebbe il titolo che consente l’utilizzo dell’immobile e quindi la detrazione delle relative spese. Il problema è stato affrontato dall’Agenzia delle entrate con la Risoluzione n. 64/E del 2016. Le indicazioni possono essere utili in vista della scadenza del termine del 31 ottobre prossimo, previsto per la presentazione della dichiarazione dei redditi.
L’Agenzia delle entrate ha osservato preliminarmente come la legge n. 76/2016 abbia esteso ai conviventi di fatto alcuni specifici diritti spettanti ai …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it