Errata intestazione del modello F24: ipotesi per una soluzione contabile

QUESITO
Faccio seguito al quesito a cui avete risposto il 14 marzo scorso: una società cliente ha scoperto nel proprio cassetto fiscale (eravamo nella fase dei controlli per la certificazione Unica) dei modelli F24 ad essa non riconducibili, ma che sono stati versati a suo nome su una banca sconosciuta (immaginiamo che si tratti di un errore di scrittura del codice fiscale da parte del terzo che ha materialmente pagato i modelli F24 sul proprio conto corrente); dato che il cliente intende utilizzare gli importi così certificati quale può essere la destinazione contabile di tali imposte: credito o sopravvenienza attiva?
 
RISPOSTA
La situazione descritta è differente da quella cui abbiamo risposto il 14 marzo ed estremamente anomala.
In particolare, bisogna prevedere che chi ha versato erroneamente un modello F24 per la società Vostra cliente …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it