Collegio sindacale e fatti avvenuti dopo la chiusura dell’esercizio

di Roberto Mazzanti

Pubblicato il 30 giugno 2014

se i sindaci ravvisano che il progetto di bilancio non analizza fatti rilevanti accaduti dopo la chiusura dell'esercizio, quali obblighi hanno?

Quesito:

Gent. mo Rag. Roberto Mazzanti, ci troviamo di fronte una Sri con Collegio sindacale a cui e' demandato anche il controllo contabile.

In data 31 marzo 2014 è stata notificata alla società una sentenza del giudice del lavoro che la condanna al pagamento della somma di circa € 400.000,00 a favore di un ex dirigente.

La sentenza è stata appellata e l'avvocato della società ha rilasciato agli amministratori un proprio parere, sul prevedibile esito deIl'appello ovvero che ci sono buone possibilità di vittoria.

Nel bilancio 2012 (prima della sentenza) gli amministratori prudenzialmente hanno rilevato un fondo rischi pari a € 70.000,00.

Nell'approvare il proprio progetto di bilancio per l'anno 2013, gli stessi amministratori non hanno minimamente ritenuto di accantonare un ulteriore fondo rischio.

Premesso che il patrimonio residuo alla data del 31.12.2012 è di solamente € 30.000,00, si chiede quale potrebbe essere il comportamento e il parere del collegio sindacale all'approvazione