Interpelli: i rimborsi spesa al professionista sono reddito di lavoro autonomo

di Angelo Facchini

Pubblicato il 30 settembre 2022

In risposta all’interpello n. 482 del 28/09/2022, l’Agenzia spiega che i rimborsi spesa al professionista, sostenuti per la produzione del reddito sono considerati reddito di lavoro autonomo. Questo prevede la norma: “Il reddito derivante dall’esercizio di arti e professioni è costituito dalla differenza tra l’ammontare dei compensi in denaro o in natura percepiti nel periodo di imposta, anche sotto forma di partecipazione agli utili, e quello delle spese sostenute nel periodo stesso nell’esercizio dell’arte o della professione, salvo quanto stabilito nei successivi commi. I compensi sono computati al netto dei contributi previdenziali e assistenziali stabiliti dalla legge a carico del soggetto che li corrisponde.”