Decreto flussi 2019, è ora possibile inviare le istanze

di Antonella Madia

Pubblicato il 20 aprile 2019

Pubblicato il “Decreto Flussi” e la relativa Circolare del Ministero dell’Interno e del Ministero del lavoro: le quote di soggetti non comunitari ammesse nel nostro Paese per l’anno 2019 si attestano a un massimo di 30.850 unità, che potranno accedere per permesso di lavoro subordinato stagionale/non stagionale e autonomo. Per accedere all'istanza sarà necessario – rispetto al passato – essere in possesso dell’identità digitale SPID, anche se il soggetto non fa istanza per la prima volta.

NasPI, disoccupazione e ricerca di lavoroPubblicato il “Decreto Flussi” e la relativa Circolare del Ministero dell’Interno e del Ministero del lavoro: le quote di soggetti non comunitari ammesse nel nostro Paese per l’anno 2019 si attestano a un massimo di 30.850 unità, che potranno accedere per permesso di lavoro subordinato stagionale/non stagionale e autonomo. Per accedere all’istanza sarà necessario – rispetto al passato – essere in possesso dell’identità digitale SPID, anche se il soggetto non fa istanza per la prima volta.

Decreto flussi 2019

Con Circolare del Ministero dell’Interno e del Ministero del Lavoro n. prot. 257 del 9 aprile 2019 sono state fornite istruzioni riguardanti il cd. “Decreto flussi” (datato 12 marzo 2019, registrato dalla Corte dei Conti il 2 aprile 2019, e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 9 Aprile 2019) concernente la programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale e non stagionale all'interno del territorio dello Stato Italiano per l'anno 2019.

La domanda di accesso potrà avvenire in modalità telematica, sul sito del Ministero dell'Interno, accedendo al link: https://nullaostalav