Decreto flussi 2019, è ora possibile inviare le istanze

NasPI, disoccupazione e ricerca di lavoroPubblicato il “Decreto Flussi” e la relativa Circolare del Ministero dell’Interno e del Ministero del lavoro: le quote di soggetti non comunitari ammesse nel nostro Paese per l’anno 2019 si attestano a un massimo di 30.850 unità, che potranno accedere per permesso di lavoro subordinato stagionale/non stagionale e autonomo. Per accedere all’istanza sarà necessario – rispetto al passato – essere in possesso dell’identità digitale SPID, anche se il soggetto non fa istanza per la prima volta.

Decreto flussi 2019

Con Circolare del Ministero dell’Interno e del Ministero del Lavoro n. prot. 257 del 9 aprile 2019 sono state fornite istruzioni riguardanti il cd. “Decreto flussi” (datato 12 marzo 2019, registrato dalla Corte dei Conti il 2 aprile 2019, e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 9 Aprile 2019) concernente la programmazione transitoria dei flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale e non stagionale all’interno del territorio dello Stato Italiano per l’anno 2019.

La domanda di accesso potrà avvenire in modalità telematica, sul sito del Ministero dell’Interno, accedendo al link: https://nullaostalavoro.dlci.interno.it.

La procedura

È già attiva la procedura informatica contenente i moduli per la compilazione della domanda per i lavoratori autonomi e subordinati, sia stagionali che non stagionali.

A differenza degli anni precedenti, la procedura comporta una novità: infatti, per l’inoltro telematico delle domande sul sito https://nullaostalavoro.dlci.interno.it, è necessario essere in possesso di un’identità digitale SPID, come illustrato con Circolare del Ministero dell’Interno n. 3738 del 4 dicembre 2018, anche per i soggetti che in passato avevano già presentato istanza.

Per accedere ogni utente dovrà inserire:

  • indirizzo email usato per l’identità SPID;
  • password impostata.

Al primo accesso con le nuove modalità gli utenti interessati ad accedere al decreto flussi dovranno effettuare l’associazione delle credenziali SPID con la funzionalità “associa pratica”.

Ad ogni modo, durante la fase di compilazione e di inoltro delle domande, sarà fornita assistenza agli utenti attraverso un servizio di help desk, utilizzando il link “Help Desk”, sull’home page dell’applicativo, disponibile per tutti gli utenti registrati.

Dopo l’invio della domanda, il soggetto richiedente avrà la possibilità di visualizzare l’elenco delle domande regolarmente inviate, così come lo stato della trattazione della pratica presso lo Sportello Unico Immigrazione.

Si ricorda che le domande saranno trattate sulla base del rispettivo ordine cronologico di presentazione; a tal proposito è opportuno ricordare che:

  • a partire dall’11 aprile 2019 sono disponibili i moduli per la compilazione delle istanze di tutte le tipologie di ingresso;
  • a partire dal 16 aprile 2019 è possibile inviare le domande di nulla osta all’ingresso per il lavoro subordinato non stagionale, autonomo, o per le conversioni;
  • a partire dal 24 aprile 2019 è possibile inviare le istanze di nulla osta all’ingresso per il lavoro stagionale;
  • entro il 31 dicembre 2019 è previsto il termine finale per l’invio delle domande di ingresso per l’anno 2019.

Le quote

Ai sensi di quanto stabilito dal Decreto, sono ammessi in Italia, per motivi di lavoro subordinato stagionale e non stagionale e di lavoro autonomo, i cittadini non comunitari entro una quota massima di 30.850 unità, così ripartiti:

a) 12.850 unità, cittadini non comunitari sono ammessi in Italia per motivi di lavoro non stagionale e di lavoro autonomo, di cui:

  • 500 cittadini stranieri non comunitari residenti all’estero, che abbiano completato programmi di formazione ed istruzione nei Paesi d’origine ai sensi dell’articolo 23 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286;
  • 100 lavoratori di origine italiana per parte di almeno uno dei genitori fino al terzo grado in linea diretta di ascendenza,…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it