Le novità della dichiarazione IVA 2018

L’Agenzia delle Entrate con il provvedimento 15 gennaio 2018 ha approvato in via definitiva la Dichiarazione Iva 2018 periodo d’imposta 2017 in versione ordinaria (con le relative istruzioni) e la versione base (con le relative istruzioni).

Contestualmente alla Dichiarazione Iva è stato approvato anche il modello IVA 74bis per il fallimento o per la liquidazione coatta amministrativa.
In base all’art. 8 del D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322 e successive modificazioni, la dichiarazione IVA, relativa all’anno 2017 deve essere presentata nel periodo compreso tra il 1° febbraio e il 30 aprile 2018. Si ricorda che partire dall’anno scorso la dichiarazione IVA non è più possibile presentarla in forma unificata con la dichiarazione dei redditi ma deve essere presentata in forma autonoma.
Vediamo di seguito le novità del nuovo modello.

Frontespizio

A seguito delle modifiche apportate dall’art. 1, comma 27, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, all’art. 73, terzo comma, non è più previsto che l’ente o società controllante in una procedura di liquidazione IVA di gruppo sia tenuto a sottoscrivere la dichiarazione di ciascuna controllata.

Leggi l’intera guida alle novità della Dichiarazione IVA 2018 nel PDF —>

****

Per tutti i nostri articoli in tema di IVA, clicca qui

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it