E’ legittimo il taglio del 10 per cento ai compensi dei Revisori?

di Fabio Federici

Pubblicato il 23 marzo 2015

come noto, il Decreto Milleproroghe ha previsto un taglio del 10% dei compensi erogati dagli enti locali ai propri revisori; tuttavia vi sono molti dubbi sulla legittimità di questo taglio imposto dal Governo

Merita una dovuto approfondimento la questione dell’applicazione agli enti locali della normativa che imporrebbe alle amministrazioni pubbliche l’obbligo di decurtare i compensi da corrispondere ai componenti dei suoi organi di controllo, all’indomani della sua estensione anche all’anno 2015 ad opera della Legge Milleproroghe 2015.

Facciamo in particolare riferimento alla disposizione al comma 3 dell’articolo 6 del D.L. del 31 maggio 2010 n. 78, convertito, con modificazioni, dalla Legge del 3 luglio 2010 n. 122, in base alla quale a decorrere dal 1° gennaio 2011 le indennità, i compensi, i gettoni, le retribuzioni o le altre utilità comunque denominate, corrisposti dalle pubbliche amministrazioni di cui al comma 3 dell'articolo 1 della Legge n. 196/2009, incluse le autorità indipendenti, ai componenti di organi di indirizzo, direzione e controllo, consigli di amministrazione e organi collegiali comunque denominati ed ai titolari di in carichi di qualsiasi tipo, dovevano essere automaticamente ridotte del 10 per cento rispetto agli importi risultanti alla data del 30 aprile 2010.

L’applicazione del vincolo, che a partire dal 2011 non permette alle