Novità IVA per la cessione di fiammiferi

di Commercialista telematico

Pubblicato il 24 gennaio 2015

Dall'1 gennaio 2015 è stata soppressa l’imposta di fabbricazione sui fiammiferi: le vendite di tale articolo diventano soggette ad IVA.

regime iva sui fiammiferiA decorrere dall'1/1/2015 è stata soppressa l’imposta di fabbricazione sui fiammiferi pertanto a seguito della intervenuta modifica normativa alle cessioni di fiammiferi effettuate da tale data non è più applicabile il regime IVA monofase ex art. 74 DPR 633/72.

I tabaccai dovranno assoggettare ad IVA con aliquota ordinaria i corrispettivi incassati per dette cessioni, certificando la cessione con lo scontrino fiscale.

I prodotti in rimanenza che hanno già scontato l'IVA “monofase” potranno continuare ad essere ceduti in regime speciale fuori campo IVA.

I prodotti in rimanenza sono quelli con i contrassegni di Stato sulle confezioni destinate alla vendita al pubblico, l’AAMS ha chiarito che

“i prodotti sui quali sia stato già applicato il contrassegno di Stato, potranno essere commercializzati fino a