Finanza locale e patto di stabilità: attenzione agli immobili acquistati dagli enti locali ed ai mutui contratti

Contributo per servizi gestiti in forma associata

Con comunicato del 23 maggio 2014, il Ministero dell’Interno rende noto che è in corso di pubblicazione il Decreto del 15 maggio 2014 che approva i modelli (disponibili all’indirizzo http://finanzalocale.interno.it/circ/dec4-07all.pdf) dei certificati per l’anno 2014, per la richiesta del contributo spettante per i servizi gestiti in forma associata.

Le certificazioni devono essere trasmesse dalle Unioni di comuni e dalle Comunità montane all’Ufficio Sportello Unioni della Direzione Centrale della Finanza Locale, in via ordinaria entro il prossimo 30 settembre 2014.

http://finanzalocale.interno.it/circ/dec16-14.html

Verifica gettito IMU 2013

È stata raggiunta in Conferenza Stato-Città e Autonomie locali, nella seduta del 30 aprile 2014, l’intesa, ai sensi dell’art. 1, comma 729-bis della Legge n. 147/2013, inserito dall’articolo 7 del D.L. n. 16/2014 convertito dalla Legge n. 68/2014 (Salva Roma-ter), sulla nota metodologica per la revisione del gettito IMU del 2013.

A conclusione della nota metodologica si chiarisce che la differenza tra la stima del gettito IMU 2013 quota comune e la stima precedente, utilizzate per le assegnazioni del FSC 2013, sarà ripartita tra tutti i Comuni in proporzione al gettito IMU complessivo ad aliquota di base, tenendo comunque conto delle rettifiche apportate in applicazione del riparto disposto con il D.L. 102/2013 convertito dalla Legge n. 124/2013 (Decreto Imu-bis). Tale riparto avverrà per tutti i Comuni, considerando separatamente i Comuni delle Regioni a statuto ordinario delle Regioni Sicilia e Sardegna e i Comuni delle altre autonomie speciali. A seguito del nuovo riparto saranno rideterminati gli importi dovuti a titolo di Fondo di solidarietà comunale 2013.

http://www.conferenzastatocitta.it/Documenti/DOC_017925_ATTO%20N%20%20306%20SEDUTA%20CSC%2030%20APRILE%202014.pdf

Elezioni comunali ed europee

Il Ministero dell’Interno, nella circolare della Direzione Centrale della Finanza locale n. F.L.7/2014 del 30 aprile 2014, fornisce le istruzioni per la determinazione e liquidazione delle competenze dovute ai componenti dei seggi per l’elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia e per le elezioni amministrative dello scorso 25 maggio 2014.

http://finanzalocale.interno.it/circ/fl7-14.html

Sul tema va segnalato l’intervento dell’ANCI, che nella nota n. 33/SG/VN/DPRS/AD/fb ha sollevato la situazione di oggettiva difficoltà in cui versano molti Comuni, soprattutto quelli di minori dimensioni demografiche, che si trovano nella sostanziale impossibilità di remunerare le prestazioni di lavoro straordinario che si rendessero necessarie in occasione delle prossime consultazioni amministrative per il rinnovo dei propri organi, in quanto nel corso dell’anno hanno già utilizzato, in tutto o in gran parte, le risorse già destinate al finanziamento ordinario del lavoro straordinario per il 2014.

La questione, di assoluta novità, viene trattata dall’ARAN nel comunicato del 29 aprile 2014, che alla luce della situazione prospettata ritiene di concedere agli enti la possibilità di integrare le risorse già destinate al lavoro straordinario con risorse proprie, per compensare le ore di lavoro straordinario prestate in occasione delle elezioni del corrente anno per il rinnovo dei loro organi, mentre non reputa possibile remunerare i dipendenti con le risorse del fondo per il lavoro straordinario già definite per il 2014 o con riposi compensativi.

La facoltà di integrazione delle risorse per lo straordinario è comunque subordinata dal comunicato dell’ARAN al rispetto da parte dell’ente di tutti i vincoli delle vigenti norme di finanza pubblica concernenti il Patto di stabilità e gli altri strumenti di contenimento della spesa per il personale, e limitata nell’ambito delle risorse effettivamente disponibili e nel rispetto della capacità di spesa dell’ente stesso.

Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it