Bonus Formazione 4.0: in cosa consiste, a quanto ammonta, chi ne ha diritto

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 21 luglio 2022

Come noto il bonus formazione 4.0 rappresenta uno strumento molto importante per le imprese che vogliono investire nelle nuove tecnologie e curare la preparazione e l'aggiornamento del proprio personale.
Con il presente contributo si propone un approfondimento degli aspetti principali in materia analizzando le novità introdotte dal Decreto Aiuti e le istruzioni recentemente emanate dal Ministro dello Sviluppo Economico.

Bonus Formazione 4.0: i punti fondamentali

Soggetti ammessi al bonus Formazione 4.0

bonus formazione 4.0 decreto aiutiSono ammesse al bonus formazione 4.0 tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.

Le imprese interessate per poter fruire del beneficio devono essere in regola con la normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e con gli obblighi di versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori.

Nota: sono invece escluse dal bonus:

  • imprese in stato di liquidazione volontaria, fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo senza continuità aziendale, altra procedura concorsuale;
     
  • imprese destinatarie di sanzioni interdittive ai sensi dell’articolo 9, comma 2, del D.lgs. n. 231/2001.

 

In cosa consiste il bonus formazione 4.0

L’agevolazione consiste in un credito d’imposta da utilizzare in compensazione ai sensi dell’art. 17 del D.Lgs. n. 241/1997