Il Natale che verrà

In questo ponte dell'8 dicembre generalmente aveva inizio lo shopping pre-natalizio... Ma come sarà il Natale in questo complicato anno 2020 per le attività che si rivolgono ai consumatori finali? Si paventa un Natale al ribasso rispetto ai precedenti... ma si può reagire?

Natale 2020Lucio Dalla cantava sarà due volte Natale.

In questo anomalo e spaventevole anno 2020 vi è il rischio che il Natale non arrivi (per Amazon è Natale da 8 mesi…!).

Non intendiamo il Natale come festività che cadrà come tutti gli anni il 25 Dicembre, intendiamo il periodo finale dell'anno solare che da sempre è un momento favorevole a tante imprese per spingere incassi e fatturato: pensiamo al commercio al dettaglio, alla ristorazione, ai servizi alla persona, al settore turistico... e alle filiere collegate.

In pratica parliamo di tutte quelle imprese che offrono beni e servizi particolarmente apprezzati nel momento delle festività natalizie.

Il Natale 2020 rischia di essere diverso, rischia di essere casalingo e, sotto certi aspetti, limitato.

Le tante attività abituate ad un Natale sprint rischiano di trovare dei buchi nei loro conti …

Ma facciamo un passo indietro …

L'emergenza Covid-19 di questi mesi ha ridefinito lo scenario in cui le aziende si trovano ad operare: una sfida inaspettata per il business che, improvvisamente, ha dovuto premere sull’acceleratore della trasformazione per poter garantire (ove possibile) continuità alle attività lavorative.

Un’opportunità inattesa per alcuni, una sfida tutt’altro che facile per altri … 

Volendo fare un bilancio dell’anno (bisesto e funesto) ormai concluso, cosa ci porteremo dietro? Quali previsioni possiamo fare per il futuro? Che ricadute ci saranno a livello settoriale?

Il “primo” mercato post Covid-19 ha rispettato le attese.

È stato più povero, in termini di transazioni economiche, ma (almeno in Italia) movimentato lo stesso.

Di fronte alle difficoltà, gli imprenditori italiani hanno cercato di trovare una soluzione.

Ma un dato emerge con chiarezza: si è speso meno.

Il “secondo” mercato post Covid-19 sta già richiedendo innovazioni radicali.

Una tra queste è la PIANIFICAZIONE: oggi si rivela fondamentale per la sopravvivenza delle aziende di ogni dimensione e settore.

Ora più che mai non ci si può più limitare a reagire agli eventi ma bisogna sforzarsi di prevederli e di predisporre nuovi o diversi piani di azione …

Fatte queste premesse, proviamo allora a prendere in maniera coraggiosa il Covid-19 come opportunità! 

Chi è del resto un imprenditore se non un visionario, naturalmente dotato di quell’istinto che lo fa essere un passo avanti rispetto al sistema?

 

E il Natale 2020 di cui si parlava in apertura?

È già il momento di mettere il turbo alla sua progettazione! Oppure lo avrete già pianificato!

COSA FACCIAMO per farlo arrivare nonostante tutto? Cosa ci inventiamo di diverso rispetto al passato?

Oggi la gente fa sempre più fatica a “muoversi” senza avere una scusa ...

Quando lo FACCIAMO ARRIVARE? Prima, dopo, durante, una volta, due volte…?!?!

Dobbiamo progettare degli eventi, generare emozioni nei clienti…

Se vuoi, puoi! Devi avere un piano, una strategia! 

 

[NdR: Approfondisci qui: quali sono i costi che contano in azienda?

A cura di Gianrico Quattrocolo, Cecilia Vendemini, Luca Bianchi

Sabato 5 dicembre 2020

 

 

Tool Excel - Covid Crisi Easy

Tool in Excel a cura di Alessando Mattavelli
Il 2020 è stato segnato dall'epidemia da Covid-19 che ha avuto un impatto importante sulla gestione di tutte le aziende. In questa fase di progettazione può essere utilissimo il nostro tool per valutare come lreagiranno i modelli di business delle imprese all'impatto della crisi economica susseguente quella Epidemiologica.
Partendo da un budget o bilancio dell'anno precedente, simula fino a 10 possibili scenari economico-finanziari conseguenti alla pandemia Covid-19 e verifica i relativi effetti economici e finanziari sul tuo Business. Compatibile con Excel 2007 e successivi.

SCOPRI DI PIU' >