Malattia: la variazione dell’indirizzo di reperibilità diventa fai-da-te

di Antonella Madia

Pubblicato il 5 ottobre 2020



L'INPS comunica la predisposizione di un nuovo strumento per la comunicazione della variazione dell’indirizzo di reperibilità per la visita medica di controllo in caso di lavoratore posto in stato di malattia dal proprio medico curante.

Malattia e comunicazione di variazione dell’indirizzo di reperibilità: premessa

malattia variazione indirizzo reperibilitàLa Circolare n. 106 del 23 settembre 2020, pubblicata dall’Istituto Previdenziale, si occupa di introdurre un nuovo strumento predisposto dall’INPS per rendere più agevole l’invio delle comunicazioni di variazione dell’indirizzo di reperibilità per la visita medica di controllo per il lavoratore posto in stato di malattia dal proprio medico curante.

 

Il nuovo servizio

Con il nuovo strumento, si consente maggiore immediatezza e tracciabilità dell’informazione, senza ulteriori adempimenti per gli operatori delle strutture territoriali, ma con una maggiore velocità nella comunicazione dell’indirizzo al quale bisognerà effettuare la visita medica di controllo domiciliare.

Il nuovo canale di Comunicazione tra il lavoratore e l’Istituto sostituisce così le modalità che sono state utilizzate finora, ossia:

  1. e-mail alla casella medico legale della struttura terr