Il commercialista docente universitario non paga IRAP – Escluso dall’Irap chi si avvale di un solo collaboratore/segretario

di Gianfranco Antico

Pubblicato il 7 dicembre 2017

segnaliamo un nuovo caso di non debenza dell'IRAP da parte dei professionisti: quello del commercialista che svolge anche l'attività di docente universitario avvalendosi di una segretaria part time

Con l’ordinanza n.26654 del 10 novembre 2017, la Corte di Cassazione torna ad affrontare la questione Irap commercialisti.

Il fatto

L’Agenzia delle Entrate ricorre per la cassazione della sentenza che ha rigettato l’appello proposto dalla stessa A.F. avverso la pronuncia della CTP, con cui era stato accolto il ricorso del contribuente, nella controversia avente ad oggetto l’assoggettabilità ad Irap dell’attività svolta dal commercialista/docente universitario, nel periodo di imposta 2006.

Secondo il giudice di appello, in particolare, “l’attività del contribuente doveva considerarsi priva del requisito dell’autonoma organizzazione, avuto riguardo al fatto che, nel periodo di riferimento, il contribuente aveva esercitato esclusivamente attività di docenza quale titolare di cattedra universitaria ed aveva ricoperto le funzioni di componente di consigli di amministrazione e collegi sindacali di varie società, nonché consulente tecnico in giudizi arbitrali, senza svolgere le attività tipiche della professione di dottore commercialista e che, in tale contesto, il B. si era avvalso delle prestazioni di lavoro di una dipendente, assunta part time, svolgente mansioni di segretaria”.

Il pensiero della Corte