Le agevolazioni fiscali per gli enti locali

di Fabio Federici

Pubblicato il 27 novembre 2014

il Decreto Sblocca Italia ha confermato alcune agevolazioni fiscali a favore degli enti locali: la riduzione dell'imposta di registro riguardanti restituzioni di terre ai Comuni ed incentivi all'utilizzo di energia fotovoltaica

Imposta di registro

L’articolo 20 della Legge di conversione dello Sblocca Italia inserisce ulteriori fattispecie per le quali continuano ad applicarsi le esenzioni e le agevolazioni tributarie ai fini dell'imposta di registro soppresse in via generale dall’articolo 10, comma 4 del D.Lgs. n. 23 del 2011 nei casi di trasferimento immobiliare.

Va ricordato che già il comma 1-bis dell’articolo 5 della Legge di conversione del Decreto Irpef (D.L. n. 66/2014) , aveva in precedenza già ripristinato determinate agevolazioni fiscali ai fini dell’imposta di registro relative ai trasferimenti riguardanti restituzioni di terre ai Comuni, scioglimenti e liquidazioni di usi civici nonché i decreti, le sentenze e le ordinanze di divisione, legittimazione e assegnazioni di terre.

Erano state inoltre recuperate le esenzioni previste dall’articolo 2 della Legge n. 692/1981 in base al quale vengono esentate da imposta di bollo, imposta di registro e altre imposte le sentenze, ordinanze e decreti di restituzione delle terre a comuni, associazioni agrarie, scioglimenti di promiscuità tra i detti enti, liquidazione di usi civici, legittimazioni, assegnazioni di terre. Sempre per effetto della richiamata disposizione del Decreto Irpef tornavano ad essere riconosciute anche le agevolazioni previste dall’artic