La possibilità di estinzione anticipata dei mutui da parte degli enti locali

di Vincenzo Giannotti

Pubblicato il 6 marzo 2014

può accadere che un mutuo particolarmente oneroso possa essere oggetto da parte del Comune di una sua negoziazione, ovvero di estinzione anticipata...

Può accadere che un mutuo particolarmente oneroso possa essere oggetto da parte del comune di una sua negoziazione, ovvero di estinzione anticipata. Senza entrare nel dettaglio del caso particolare posto da un comune all’esame del collegio contabile, appare opportuno in questo articolo verificare le condizioni e i limiti, da parte dell’ente locale, sulla possibilità di estinzione anticipata del mutuo con la CC.DD.PP. o altro ente creditizio, con la possibile rinegoziazione con altro mutuo in caso dell’effetto dei tassi che potrebbero prima face apparire vantaggiosi per l’ente. Di tale problematica se ne è occupata la Corte dei Conti sezione Regionale di controllo per la Lombarda nella recente deliberazione n. 70 depositata in data 13/02/2014.

 

AMMISSIBILITA’ E LIMITI ALL’ESTINZIONE ANTICIPATA DEL MUTUO

Secondo il collegio contabile lombardo, la possibilità da parte dell’en