La comunicazione degli stampati fiscali

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 13 febbraio 2014

come ogni anno, il 28 febbraio, scade il termine per la comunicazione telematica degli stampati fiscali venduti nel 2013: un breve ripasso dell’adempimento

Ogni anno, i soggetti autorizzati alla diffusione degli stampati fiscali (rivenditori e tipografie autorizzate) sono tenuti, a norma dell’art. 3, comma 1 del DPR n. 404/2001, a comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle forniture effettuate, nell’anno precedente, ai rivenditori e ai soggetti utilizzatori di tali documenti fiscali: in particolare, la trasmissione dei dati relativi al 2013 deve essere effettuata, esclusivamente in via telematica, entro il prossimo 28 febbraio 2014. Brevemente si ricorda che, sono tenuti alla trasmissione dei dati in parola, le tipografie autorizzate alla stampa dei documenti fiscali e i soggetti autorizzati ad effettuarne la rivendita. Tali soggetti sono tenuti, inoltre, a norma dell’articolo 3 comma 2 del DPR n. 404/2001, a mantenere i dati oggetto di invio in un registro delle forniture tenuto anche con sistemi informatici.

 

La trasmissione