Società in liquidazione problematiche relative alla riconciliazione delle partite contabili e possibilità di accollo dei debiti

di Roberto Pasquini

Pubblicato il 9 gennaio 2014

quando la società partecipata dall'ente locale entra in fase di liquidazione quali sono i corretti comportamenti contabili da tenere da parte dell'ente locale? (a cura Vincenzo Giannotti)

Un ente locale che ha posto in liquidazione una sua società chiede parere qualificato sulle seguenti questioni:
1. Se sia obbligatorio l’adempimento di cui all’art. 6, comma 4, del DL n. 95/2012 anche in caso di società in liquidazione;
2. in caso di risposta affermativa, se sia obbligatorio assumere a carico del bilancio dell’ente il debito asseverato nella fase di liquidazione, nell’ambito delle azioni correttive volte alla riconciliazione delle partite contabili a carico del redigendo bilancio;
3. se sia obbligatorio per l’ente accollarsi i debiti della società partecipata in liquidazione, tenuto anche conto degli attuali orientamenti della giurisprudenza contabile.

La risposta ai quesiti viene data dalla Corte dei Conti sezione regionale di controllo per la Regione Siciliana nella deliberazione n.394 depositata in data 18/12/2013, precisando inammissibile che il quesito n.2. in merito all’assunzione del debito asseverato nella fase di liquidazione.