La procedura esecutiva contro l'immobile in comproprietà

Nella prassi quotidiana capita di sovente, che solo uno dei comproprietari di un immobile risulti insolvente verso il Concessionario per debiti erariali o previdenziali. In tali casi, persistendo l’inadempienza del debitore, l’Agente della riscossione, generalmente, mette all’asta solo la (poco appetibile) quota indivisa tenuto conto che la procedura di espropriazione ex art. 599, c.p.c. dei beni in comunione tra più soggetti può svolgersi solo davanti al giudice dell’esecuzione.

I presupposti per il pignoramento da parte dell’Agente della riscossione
Si definisce pignoramento l’atto con il quale ha inizio l’espropriazione forzata. Esso consiste nel provvedimento di ingiunzione che l’ufficiale giudiziario fa al debitore di astenersi da ogni atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito i beni ad esso assoggettati ed i frutti di …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it