Il contratto di espansione cambia ancora: nuove regole nel DdL Bilancio 2022

di Antonella Madia

Pubblicato il 16 novembre 2021



La Legge di Bilancio 2022 (per ora disegno di legge) sta rivalutando il contratto di espansione per permettere l’accesso al ricambio generazionale anche alle PMI. Vediamo meglio quali sono le novità all’orizzonte.

Il nuovo Disegno di Legge di Bilancio 2022 è destinato ad apportare delle modifiche al contratto di espansione, introdotto in via sperimentale da parte del Decreto Crescita, D.L. n. 34/2019.

In considerazione di ciò, è opportuno riepilogare brevemente di cosa si tratta, e quali sono le novità che potremo trovarci a gestire con il nuovo anno.

 

Contratto di espansione e ricambio generazionale

contratto espansione nuove regoleIl concetto di contratto di espansione ha come obiettivo fondamentale la promozione dell’occupazione, avendo come fulcro il ricambio generazionale della compagine aziendale.

Con tale tipologia di contratto, normata espressamente da parte dell’articolo 26-quater, si modifica quanto previsto dall’articolo 41 del Decreto Legislativo n. 148/2015, sostituendo il precedente contratto di solidarietà espansiva.

Con tale tipologia di contratto, le a