Successione: le norme per il cittadino italiano residente all’estero

di Giuseppe Rebecca

Pubblicato il 5 ottobre 2021



Fin dal 2015 le norme successorie applicabili a cittadini residenti in stati diversi da quello di cittadinanza sono cambiate. Ma alla fin fine non tutto appare chiaro e definito.

Cittadino italiano residente all'estero: le regole per la successione

successione cittadino residente esteroA decorrere dal 17 agosto 2015 per il cittadino europeo come pure per quello extraeuropeo ivi residente non si applicherà più la legge successoria del paese di cittadinanza, bensì quella del pase di residenza.

Questo per effetto dell’entrata in vigore del Regolamento UE N. 650/2012.

Quindi, per un cittadino italiano residente in Francia, qualora non abbia fatto testamento, alla sua morte si applicheranno le norme francesi, per tutti i suoi beni, ovunque esistenti.

Questo salvo che non abbia fatto una specifica scelta, nel testamento, per una diversa norma applicabile (la legge italiana o quella di residenza).

E’ di tutta evidenza l’importanza della scelta da fare e i conseguenti effetti