Non residente: no alle detrazioni per figli a carico

di Antonella Madia

Pubblicato il 17 luglio 2020

È possibile far valere le detrazioni per figli a carico per i soggetti non residenti, anche se di cittadinanza italiana? Sì, ma solo a determinate e circostanziate condizioni, mentre normalmente ciò non è concesso, sulla base del disposto dell’art. 24 del TUIR.
Vediamo meglio i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate forniti con risposta a un interpello sul tema.

non residente detrazioni figliDetrazioni per figli a carico: il caso del non residente

Il residente all’estero, pur se di cittadinanza italiana, può far valere in dichiarazione dei redditi le detrazioni per figli a carico?

A tale interrogativo risponde l’Agenzia delle entrate con la Risposta a Interpello n. 207 del 9 luglio 2020.

L’istante, di nazionalità italiana, ma residente all’estero da diversi anni, presenta la dichiarazione dei redditi in Italia in quanto è proprietario di due immobili affittati per i quali versa l’imposta di registro.

Il dubbio sorge in relazione alla possibilità di far valere nella dichiarazione dei redditi italiana la detrazione per figli a carico.

 

Fiscalmente residente: quando avviene

A tale quesito risponde l’Agenzia delle Entrate, la quale chiarisce con la Risposta a Interpello n. 207