ANF: a regime la nuova modalità di compilazione del flusso Uniemens

In arrivo le nuove regole per la gestione degli assegni al nucleo familiare: l’INPS conferma che a partire dalla denuncia del mese di luglio 2020 sarà necessario utilizzare tassativamente le nuove modalità di esposizione degli ANF all’interno dei flussi Uniemens

anf nuova compilazioneANF: nuovo elemento in stand-by

La Circolare n. 45 del 22 marzo 2019 ha fornito nuove indicazioni con riferimento al sistema di gestione degli assegni al nucleo familiare (ANF).

(Per approfondire…“Assegni al nucleo familiare: vecchie regole prorogate fino ad aprile 2020”)

Con tale Circolare infatti, l’INPS ha previsto una nuova modalità di gestione delle domande con un invio in modalità esclusivamente telematica, le cui specifiche istruzioni di compilazione sono state fornite con il successivo Messaggio n. 1777 dell’8 maggio 2019.

Il nuovo elemento <InfoAggCausaliContrib> del flusso Uniemens ha subito però diverse battute d’arresto, complice l’emergenza Covid-19, che ha reso necessario posticiparne l’applicazione.

Infatti, sia il Messaggio n. 261 del 24 gennaio 2020 che il successivo Messaggio n. 2047 del 18 maggio 2020 ne hanno posticipato l’applicazione.

 

Le nuove regole

Il Messaggio INPS n. 2765 del 14 luglio 2020  ritorna però nuovamente sull’argomento, confermando che “la modalità di esposizione nei flussi Uniemens ai fini del conguaglio degli Assegni per il nucleo familiare, sia correnti che arretrati, anticipati dalle Aziende ai lavoratori prevederà esclusivamente la compilazione dell’elemento <InfoAggCausaliContrib> che, assumendo valenza contributiva, sarà obbligatoria e costituirà l’unica modalità di conguaglio”, a partire dalla competenza di luglio 2020.

Mentre quindi per le mensilità fino a quella di giugno 2020 potrà essere usata la precedente modalità di esposizione dei conguagli (elemento <GestioneANF>), a partire dalla denuncia di competenza di luglio 2020 sarà tassativo utilizzare le nuove modalità, che consentono all’istituto di verificare puntualmente la congruità dei conguagli effettuati, anche per quanto concerne gli ANF arretrati.

 

La gestione degli ANF arretrati

L’INPS con il Messaggio in esame tratta anche la gestione degli ANF arretrati, ricordando che le istruzioni contenute nel Messaggio INPS n. 4283 del 32017 devono ora ritenersi superate a partire dalla denuncia di luglio 2020, e sono ora sostituite dalle istruzioni del Messaggio INPS n. 1777 dell’8 maggio 2019.

 

ANF: le istruzioni per la compilazione

Sono soggetti all’utilizzo delle nuove modalità di esposizione degli ANF tutti i lavoratori dipendenti del settore privato che ora non devono più presentare la domanda di accesso agli ANF al proprio datore di lavoro bensì direttamente – o tramite intermediari e patronati – all’Istituto Previdenziale.

In conseguenza di quanto detto finora, si riepilogano le istruzioni di compilazione della sezione <InfoAggCausaliContrib>.

Per quanto riguarda l’esposizione nella denuncia mensile, a partire dalla competenza del mese di luglio 2019 sarà necessario valorizzare il nuovo elemento <InfoAggCausaliContrib> all’interno di <DenunciaIndividuale> di <PosContributiva>, all’interno del quale bisognerà inserire i seguenti valori.

Elemento <CodiceCausale>:

  • 0035 – ANF assegni correnti;
  • L036 – Recupero assegni nucleo familiare arretrati;
  • H301 – Assegni nucleo familiare ai lavoratori assistiti per Tbc.

Elemento <IdentiMotivoUtilizzoCausale>:

indicare il codice fiscale del soggetto richiedente la prestazione ANF, non necessariamente coincidente con il codice fiscale del lavoratore.

Elemento <AnnoMeseRif>:

inserire il periodo a cui si riferisce il conguaglio ANF.

Elemento <ImportoAnnoMeseRif>:

indicare l’importo del conguaglio del periodo a cui si riferisce.

Con tale modalità di esposizione, non sarà necessario l’invio e la compilazione dei seguenti elementi:

  • <TabANF>: Codice tabella Assegno Nucleo Familiare;
  • <NumANF>: Numero dei componenti del nucleo; familiare da considerare ai fini della misura dell’ANF;
  • <ClasseANF>: Il numero progressivo (da 1 a 833), che individua la fascia di reddito del nucleo familiare in funzione della tabella di riferimento indicata nell’elemento <TabANF> e all’anno…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it